Ansel Adam

Tra i più popolari fotografi al mondo, Ansel Adams nasce il 20 febbraio 1902 a San Francisco in una zona vicina al Golden Gate Bridge. 


Ha dedicato l’intera vita alla natura, contribuendo in modo determinante a consolidare nell’immaginario collettivo l’idea della wilderness americana.

Il suo legame con la natura si trasforma in vera e propria passione in occasione del primo viaggio allo Yosemite National Park. Appena quattordicenne, Adams scatta le prime fotografie del parco che diviene uno dei suoi soggetti preferiti, sebbene nel corso della carriera fotograferà numerose aree naturali americane.

È alla fine degli anni ’20 che Adams conosce, grazie a Paul Strand, i principi della straight photography di cui, abbandonato il pittorialismo, diviene uno dei maggiori esponenti. Proprio tali principi – centrati sulla purezza e sull’autonomia della fotografia quale linguaggio espressivo – sono alla base dell’attività del gruppo f/64, che Adams fonda insieme a Edward Weston, Sonya Noskowiak e Imogen Cunningham, tra gli altri, nel 1932.

 

Le sue fotografie sono una testimonianza di quello che erano i parchi nazionali prima degli interventi umani e dei viaggi di massa. Il suo lavoro ha sponsorizzato molti degli scopi del Sierra Club ed ha portato alla luce le tematiche ambientali.

 

Adams condurrà in prima persona numerose campagne mostrando, attraverso le sue fotografie, non tanto la realtà e le cause del crescente degrado quanto l’irrinunciabile meraviglia della natura incontaminata.

Muore il 22 aprile del 1984Carmel-by-the-Sea, USA

Palazzo Valfrè

Via San Giorgio, 2  Chieri (TO)  -  ITALY

+39 01118892157

Tutte le immagini sono di proprietà  dell'artista o della galleria

Orario di apertura

dal martedì al sabato

dalle ore 15:30  alle ore  19:00

Al mattino su appuntamento

P. Iva  01635810052